concorso-audiovisivi - UIF Unione Italiana Fotoamatori

Vai ai contenuti

Menu principale:

concorso-audiovisivi

1° CONCORSO AUDIOVISIVI UIF 2021
Si è concluso, il 1° Concorso Audiovisivi indetto dalla Unione Italiana Fotoamatori per l’anni 2021. La Giuria qualificata composta da Lino Aldi (Esperto di Audiovisivi fotografici), Carlo Ciappi (Docente e promotore delle Arti fotografiche) e Roberto Galassini (Direttore della fotografia e Docente Formatore Fotografia e Cinema), in data 19 Aprile 2021, riunitasi in videoconferenza, ha concluso I propri lavori assegnando I premi previsti dal regolamento e segnalando altre tre opere ritenute meritevoli. Gli autori partecipanti al concorso sono stati 45. La Giuria, a cui vanno anche I nostri ringraziamenti, ha svolto un eccellente lavoro preparatorio visionando tutti I lavori nei giorni precedenti la riunione in videoconferenza che è poi sfociato in un confronto finale nell’incontro del 19 Aprile.
Di seguito gli autori premiati e le rispettive motivazioni della giuria e gli autori segnalati e le loro opere.
1° PREMIO assegnato a DIANA BELSAGRIO per l’opera “GLI AMANTI – La LUNA – IL BAGATTO” (durata 3’,52”) con la seguente motivazione:
L’opera che ha meritato questo riconoscimento si fa apprezzare per la completezza degli aspetti e caratteristiche da rispettare per costruire un vero audiovisivo fotografico, in questo caso rispettati e ben usati per costruire il lavoro. L’Autrice lo fa conferendo un taglio elegante e scegliendo una veste grafica capace di aiutare, nel breve tempo impiegato per lo svolgimento, a far decifrare al fruitore la storia narrata, una storia fatta di simboli: tre Arcani Maggiori dei Tarocchi, quelli che vengono recitati, appunto, dal titolo dell’opera stessa. La storia di un incontro, la nascita di un amore, ma come ogni altro caso, accanto alla parola amore occorre porre un punto di domanda per quanto riguarda i nuovi domani della nuova vita. Non a caso, nella rappresentazione grafica della Carta degli Amanti, si vede, in alto, il numero 6, per i Pitagorici era considerato il numero sessuale per eccellenza, questo sentimento specialmente in gioventù, è sicuramente la prima spinta, l’invito per l’approccio iniziale. Le relazioni, si sa, hanno uno svolgimento e la nostra storia narra, con immagini molto inequivocabili, come finisce la storia in oggetto. La simbologia degli altri due Arcani rappresentati è il chiarimento di come è andata la storia, ma la volontà, la fortezza interiore come rappresenta il Bagatto, fa rinascere la persona che sembrava naufraga in un mondo di delusione.È vero che per apprezzare questo elegante lavoro occorra un minimo di conoscenze previe, ma i simboli, come ci sono mostrati, sono facilmente decifrabili; quel quaderno che contiene i sentimenti provati nel divenire dei giorni non è difficile da intuire, pure gli astri che influenzano il destino nel transitare sulle campiture dello schermo.Amanti, Luna, Bagatto, speranza nella freccia di Cupido che figura nella carta, poi la delusione della ferita, ma salvifica è la forza di rinascita sottintesa nell’ultima carta: il Bagatto”  
2° PREMIO assegnato a MASSIMO ALDERIGHI per l’opera “MISTERY 3 – THE LAST TIME” (durata 3’,15”) con la seguente motivazione:
“…  i mari che trabordano e inondano e le anime che dormono il sonno della morte.”. Così recita una parte del Terzo Mistero di Fatima, non ci è dato sapere se l’Autore dell’opera sia stato influenzato da queste parole di nefanda profezia, ma dati i tempi in cui viviamo in questi anni è facile legare un’attinenza. Il lavoro, che si colloca nella seconda posizione di merito di questa manifestazione, è presentato con immagini in bianco/nero di stretto legame tra loro, sia per coerenza stilistica, sia per valore simbolico e funzionale alla narrazione. Il mistero della morte, l’inevitabile destino, contratto crudele stipulato con la nascita di ognuno di noi, è rappresentato in maniera affine al sentire questo ferale argomento da ogni vivente. Il transito di persone che hanno trovato il sonno della morte riporta a riflessioni e ricordi, pensieri e valori della vita e sulla vita, incontri di tempi luminosi spentisi in un batter di ciglia. Vediamo volti che si sovrappongono, epitaffi e nomi, richiami a cose altre, quelle che appartengono alla vita di cui non possono più godere i nominati dalle fredde pietre che coprirono i loro corpi. Oltre alla buona fotografia, montaggio dinamico, supporto di una colonna d’armonia ben appropriata, la brevità impiegata per la narrazione è un buon valore.”
3° PREMIO assegnato a MARIA GRAZIA CATELLI per l’opera “NOTE D’ACQUA” (durata 3’,37”) con la seguente motivazione:
“La musica di Puccini segue un flusso sonoro quasi ininterrotto che non comprime le sue arie fra le più appassionate e apprezzate della musica italiana, com’è il bellissimo coro a bocca chiusa che divide il secondo e il terzo atto della Madame Butterfly. Un brano di grande poesia, quello impiegato dall’Autrice dell’audiovisivo che mostra, con le sue immagini, il lago caro al grande Maestro, lago che porta anche il suo nome. Brevità, buone immagini legate tra loro da uno stile personale, scansione di dissolvenze appropriate e grande interiorità sono le peculiarità di questo lavoro. La scelta di rappresentare una scansione del giorno, dall’alba alla notte, a filo d’acqua di questo luogo incantato è l’invito al pensiero, un pensiero assimilabile a qualsiasi cosa della vita di ognuno di noi fruitori dell’opera. Lascia una fatua scia la piccola barca, gli uccelli attendono che il sole torni ad impadronirsi della luce che genera, vecchie capanne di pescatori ricordano le nostre private oniriche visioni, cullati come siamo dalle note di una musica sublime. Viene da pensare a colui che è capace di produrre tali lavori così composti, conosca ed ami la musica, come ami i luoghi da lui fotografati per un’immersione nella dolcezza.”
AUTORI SEGNALATI
FRANCESCA GERNETTI con l’opera “Dai MIEI ai TUOI occhi” (durata 3’,57”)
SUSANNE JOHN con l’opera “FOLON – POESIA IN LIBERTA’” (durata 4’,08”)
STEFANO ROMANO con l’opera “NAPULE E’” (durata 3’,56”)
 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu